CHIESA CATTOLICA CRISTIANA in TICINO                      

Ecumenismo


Chiesa cattolica cristiana
St. Edward the Confessor
Via Maraini 6, 6900 Lugano
+39 338 86 94 668
cattolici.cristiani@gmail.com

I cattolici-cristiani da sempre sono aperti nei confronti delle altre chiese cristiane. Dal 1931 esiste una comunità ecclesiale (“full communion”) con le chiese Anglicane e nell’ anno 1987 erano state concluse le trattative con le chiese ortodosse nel documento “Koinonia sotto la base della chiesa antica”. I cattolici-cristiani sono membri fondatori del consiglio ecumenico delle chiese dal 1948, partecipano attivamente al dialogo interreligioso. Inoltre, considerano la chiesa come parte integrante della vita sociale, senza privilegi né esclusioni.

 

         

Rapporti con gli Anglicani

Viviamo in piena comunione con le chiese della Comunione Anglicana.

Trentasette chiese indipendenti sono unite nella Lambeth Conference, che si riunisce ogni dieci anni sotto la direzione del primate d'Inghilterra. Tutte le chiese che appartengono all'Unione di Utrecht sono in piena comunione sacramentale, compreso il riconoscimento reciproco degli ordini, con le chiese della Comunione Anglicana.

L'unione di Utrecht è rappresentata nel congresso di Lambeth e nel Consiglio consultivo.

L'accordo di Bonn fra la chiesa d'Inghilterra e tutte le chiese vetero cattoliche che appartengono all'unione di Utrecht è stato sancito nel 1931. La forma ed il contenuto di questo accordo è un modello ecumenico. Vi è accordo su tutti gli articoli essenziali di fede.

L'accordo di Bonn è basato su tre dichiarazioni:             

1. Ogni Comunione riconosce la cattolicità e l'indipendenza l'una dell'altra

2. Ogni Comunione acconsente ad ammettere i membri dell'altra di partecipare ai sacramenti.

3. La piena comunione non richiede da parte di una comunione l'accettazione di tutte le opinioni dottrinali,delle devozioni o pratiche liturgiche caratteristiche dell'altra, ma implica che ciascuna creda che l'altra mantenga tutto il necessario della fede cristiana.

La terza dichiarazione indica chiaramente che l'intercomunione non riduce o non cancella il profilo di diverse chiese, ma piuttosto che permette che insieme le chiese siano un'immagine della pienezza ed unità in Cristo.

             

Rapporti con gli Ortodossi

Le relazioni bilaterali tra ortodossi (Chiese di tradizione bizantino-slava) e i vetero cattolici risalgono già al XIX secolo, e si articolano in cinque

fasi. Nell'ultima fase (anni 1973-1987) si raggiunse un sostanziale accordo su tutti i punti discussi.

Ma non si raggiunse una comunione fattiva con gli ortodossi per via della comunione con gli anglicani.

Rapporti con i luterani

Alcune chiese luterane hanno mantenuto la struttura episcopale. Dal 2016 l'Unione di Utrecht  in comunione con la chiesa luterana Svedese

Ecumenismo nella Svizzera italiana

La chiesa cattolica cristiana ticinese aderisce alla

Comunità di Lavoro delle Chiese Cristiane nel Cantone Ticino (CLCCT). Vedi www.chiesecristianeticinesi.ch

Ha per scopo di testimoniare l’unità della Chiesa fondata e già presente in Gesù Cristo.

Membri

Fanno parte della CLCCT le seguenti Chiese fondatrici che operano nel Ticino:

la Chiesa anglicana

la Chiesa apostolica armena

la Chiesa cattolica cristiana

la Chiesa cattolica romana (Diocesi di Lugano)

la Chiesa copta

la Chiesa evangelica battista

la Chiesa evangelica riformata nel Ticino

la Chiesa ortodossa

la Chiesa siro-ortodossa.


 

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

    design by raccourci